Non l’avevo previsto!

Chi mi incontra e conosce sul lavoro, di solito pensa che io sia una perfetta rompiscatole
La mia scrivania deve essere in ordine, precisa. Odio chi mi sposta penne e post-it, picchierei chi mi cambia l’inclinazione del monitor
Se potessi frusterei chi utilizza il desktop del mio PC per depositare in modo casuale files di ogni tipo

Nella vita privata tendo ad essere caotica in apparenza, non sono un granchè come casalinga
Il frigo è un campo di battaglia, come il resto della cucina
Ma nel mio cervello tutto ha un ordine ed una posizione

Per questo, caro Max, non me l’aspettavo
Un gran colpo di scena, ha detto qualcuno
Se è destino, non si può scappare…

Beh, no. Io nel mio piccolo cervello calcolo in modo approssimativo la probabilità che accada qualcosa.
Lo faccio SEMPRE
Considero fattori esterni
Analizzo comportamenti pericolosi, near misses…

Ma questo no. Non lo accetto. Non c’era la minima probabilità che tu usassi la bici. Né che incontrassi quel trattore. Tantomeno che tu cadessi.
L’ipotesi poi che tu morissi, non la posso proprio calcolare.
Semplicemente non lo accetto.

Quindi vedi di passare di qui più tardi che ne parliamo. Ci ridiamo anche su. Ci beviamo una birra.
Dai….

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...