Appunti di un lunedi come tanti altri

ripenso alla domenica passata, alla bella domenica. Mi chiedo (come milioni di persone) come mai debba cercare di fare di tutto per un lavoro che non mi da il tempo di vivere. Rpenso alle amiche a casa senza lavoro, alla crisi, alle azienda che vedo chidere.
So di essere una privilegiata. So che la mia vita è molto meglio di quella di tante altre.
ma come tutti cerco la felicità.
Ieri dicevo al mio compagno che forse dovrei andare in terapia per capire come mai “non è mai abbastanza”.
Come mai non mi basta quello che ho. Come mai penso che dovrei impegnarmi nel cercare di fare in modo che il mio cervello, che le cose che so fare, potrebbero essere impegnate in qualcosa che faccia bene agli altri, al mio Paese. Ed invece contribuisco al sistema che non mi piace.
Detto questo, mi metto a lavorare.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...