Di giornate concluse e tramonti

image

Eccoli li i miei ricordi, a spezzarmi il cuore
Le giornate che ” ogni lasciata è persa”, ma ormai l’ho lasciata
I momenti alla “sliding doors”

Fossero solo bei tramonti ne sarei felice
Vorrei poter guardare indietro ed essere felice di ogni scelta fatta
Invece no
Stasera ci sono li i miei momenti tristi, quelli in cui ho sbagliato
E mi trema il cuore per ogni errore
Per ogni sbaglio
Per ogni scelta non fatta
Per ogni conseguenza
Per le vite a cui ho fatto male

Domani imbottoglierò albe, non tramonti
Lo spirito sarà diverso
Penserò a ricominciare

1/3

Ce la siamo spassata io e te
Ci siamo addormentate più volte con un libro in mano sul divano
Ci siamo svegliate assieme per più di 14 anni ed abbiamo fatto colazione insieme, gettando uno sguardo al giardino. Osservando pettirossi in inverno e lucertole in estate.
L’inverno era il momento più bello, acciambellata davanti alla stufa
Ho fatto due conti: 1/3 della mia vita ho
convissuto con te

Quindi è normale che ora pianga perché non ho il mio gatto in braccio a fare le fusa?

image

La donna dei fiori di carta

Terminato ora. E bravo Carrisi.
Non riesco a trattenere le emozioni.
Non sono un critico letterario, non sono in grado né di analizzare, né di commentare.
Solo un pensiero rivolto ai tanti modi di manifestare l’amore, ai tanti modi di realizzare il disegno scritto per noi, ai tanti modi di affrontare la morte.

Quasi vien voglia di accendersi una sigaretta o di fare gli origami.

In questa grigia giornata mi darò ai fiori di carta